News

24 Giugno, 2015: Between Myth and Absence è uscito il 18 giugno, distribuito nei maggiori store e piattaforme digitali. L’abbiamo presentato con un bellissimo concerto al Portello River Festival. Il prossimo concerto Leptons è il 2 agosto a Forte Marghera.

19 aprile, 2015: Tutto pronto per l’uscita di Between Myth and Absence, prevista tra maggio e giugno 2015. L’album uscirà con etichetta la Dodicilune e distribuzione IRD. Ho formato i Leptons, costituiti da Carlo Tardivo, Alberto Placidi, Luca Visentin e Davide Doretto, che si occuperanno di portare insieme a me i miei brani dal vivo. Anche il progetto non sarà più a mio nome, ma a nome Leptons, sia per questo nuovo album che per i prossimi. Venerdì 24 aprile la prima data del gruppo, allo Spazio Aereo, ore 22:30.

22 settembre, 2014: la data di uscita prevista per il nuovo album “Between Myth and Absence” è per primavera 2015. Ho formato un gruppo di supporto con cui farò concerti.

26 giugno, 2014: Il nuovo album è terminato, sarà pubblicato entro quest’anno, qui trovate il poster del nuovo progetto. Attualmente sto lavorando a Padova presso il gruppo di ricerca SMC-CSC.

2 Dicembre, 2011: C’è un nuovo album in fase di lavorazione, non si sa ancora se uscirà a nome mio o a nome di un nuovo progetto, maggiori informazioni saranno pubblicate entro il 2012. Nel frattempo il 2011 è stato un anno tranquillo di studio, lavoro, qualche sacrificio, e silenzio artistico. Tornerò con molte cose nuove da dire. 

27 Novembre, 2011: Segnalo il progetto cosaresteràdime nel quale sono coinvolto con un brano, un progetto di immagini, musica e poesia tutto in unica soluzione con che prevede l’uscita di un disco a cui partecipano undici artisti con undici brani tutti inediti. Ringrazio Athos Enrile per avermi invitato a farne parte.

24 Marzo, 2011: Nuovi interventi critici, rockit, progressor e progwereld (olandese)

17 Marzo, 2011: Mi sono trasferito a Como per specializzarmi ingegneria del suono. Due nuove recensioni di Grey Swans trovate in giro, Losingtoday e Sea of tranquillity.

3 Febbraio, 2011: Grey Swans recensito dalla webzine scozzese bluesbunny.

7 Gennaio, 2011: Grey Swans ha ricevuto da Progawards la nomination come miglior disco italiano del 2010, si tratta da quanto ho capito di una sorta di comitato che dà gli “oscar” del progressive ogni anno, una cosa simpatica insomma. Intanto è uscita una nuova recensione del disco su nerdsattackche mi pare anch’essa simpatica. Buon 2011 a tutti.

23 Dicembre, 2010: Recensioni uscite in contemporanea su progarchives di Debris e Grey Swans, mi stanno badando molto di più all’estero e in Italia non mi caga quasi nessuno, la cosa mi fa abbastanza dispiacere.

28 Novembre, 2010: Intervistato da Athos Enrile. Recensione dell’ultimo disco su Arlequins.

4 Novembre, 2010: Recensione di Grey Swans of Extremistan sul Mucchio di Novembre. Un appunto personale (chissà che qualche recensore non lo legga): se uno non ha tempo di ascoltare certi dischi è meglio che non ne scriva. Inutile che ci si obblighi ad ascoltare un disco si e no una volta per poi recensirlo in questa maniera, sbagliando a scrivere titoli delle canzoni e trascurando tutto ciò che sta sotto alla superficie dei suoni presenti nell’album. Di questa recensione non si capisce niente, non ha nessuna utilità per chi legge, ed è scritta in un italiano imbarazzante. Poi non capisco dove il recensore abbia letto che l’album voleva essere sperimentale ed estremo.

22 ottobre, 2010: Sono finalista al Premio Toast MEI 2010, il premio organizzato dal MEI per il miglior progetto strumentale 2010.

28 settembre, 2010: Grey Swans è ora acquistabile in CD da BTF.

20 settembre, 2010: Come potete vedere nella pagina album Grey swans è ora ascoltabile per intero e acquistabile in formato digitale presso Bandcamp, entro la settimana che viene sarà inoltre disponibile in formato fisico e acquistabile presso il distributore BTF.

6 settembre, 2010: Il 25 Settembre sarò in concerto a Forte Marghera insieme a Enrico Coniglio e Areyoureal?, inizio live alle 19:00. Superato l’ingresso del forte entra nel cancello, prosegui lungo la strada circondata dagli alberi, in fondo fino alla baia, sarà là.

27 agosto, 2010: “Grey Swans of Extremistan” esce ufficialmente il 20 settembre 2010, con etichetta Zeit Interference/Lizard Records. Sarà distribuito da BTF, Pick up, GT Music, Eventyr, Maracash, e disponibile anche in download presso I-tunes, Amazon ed altri distributori di musica digitale. Sarà un disco per chitarre, basso e batteria, una sequenza di immagini sonore mutevoli e spero difficilmente etichettabili.

13 aprile, 2010: Intanto ho messo la copertina della prossima uscita, che mi è stata fatta appositamente dall’illustratrice nordirlandese Bridget Farmer. Sono felicissimo di tutto quello che ha fatto per me, in un futuro molto vicino arriverà il resto dell’album.

9 dicembre, 2009: Attualmente sto collaborando con i Kitsune, dei quali probabilmente diventerò chitarrista in vista delle date che seguiranno l’uscita del loro disco d’esordio. Loro sono un gruppo da Treviso con sonorità ibride tra new wave, dark e shoegaze, il disco che uscirà entro primavera 2010 è stato registrato e mixato da Giulio Favero. Per quanto riguarda il mio nuovo disco la precedente data stabilita probabilmente non verrà rispettata, ma in ogni caso uscirà tra gennaio e febbraio e riguardo al risultato che già si intravede sono parecchio fiducioso, sarà bellissimo, come i bellissimi di Rete 4. Il titolo già deciso è “Grey Swans of Extremistan”. Non vedo davvero l’ora che sia pronto, ma purtroppo a volte il lavoro va lento perchè gli impegni non permettono di lavorarci continuativamente.

25 agosto, 2009: Nuova recensione di Debris in home page di Rockshock. Sono attualmente impegnato nelle registrazioni del disco nuovo che uscirà per l’esattezza l’11 Gennaio 2010, e nelle registrazioni del nuovo disco dei Dunkelblau.

22 aprile, 2009: In home page di Kathodik la recensione da parte della webzine su Debris. Confermato che tra fine 2009 e inizio 2010 Debris sarà distribuito e promosso dalla francese Musea Records. Non sono invece ancora sicuro della data di uscita del terzo disco perchè a questo punto delle registrazioni non riesco ancora a comprendere quando il lavoro (estenuante) avrà termine, ma spero di averlo pronto entro ottobre 2009.

29 marzo, 2009: Segnalo due nuove recensioni di Debris nel web, a cura di Storiadellamusica e Asapfanzine.

20 marzo, 2009: Stasera concerto a trasmesso su Radio Sherwood, accompagno Andrea Liuzza.

15 marzo, 2009: segnalo la prima recensione negativa uscita riguardo a debris, di saltinaria. E’ molto dura col mio disco, ma la trovo molto interessante, forse una delle migliori. Credo ponga un monito importante per me sul mio modo di fare musica, non posso ignorare queste critiche insomma, sarebbe un errore gravissimo. Il potere che hanno delle parole di critica nei confronti di un tuo lavoro è quello di porti di fronte ad un muro invalicabile, quello dell’incomunicabilità.

12 marzo, 2009: ieri sera sono stato trasmesso su RAI radio3, nel programma Battiti, qui trovate laprogrammazione ed il podcast. Ringrazio sentitamente la redazione di battiti per la scelta, davvero, non me l’aspettavo.

23 febbraio, 2009: Per chi volesse dare un ascolto, stasera sarò trasmesso nel programma in streaming che sarà in onda su Radio Press www.radiopress.it verso le 19.10, nella stessa puntata saranno trasmessi anche i dunkelblau.

20 febbraio, 2009: Sto attualmente valutando una proposta di contratto discografico che ho ricevuto da una casa discografica francese. In ogni caso il nuovo disco dovrebbe uscire entro ottobre 2009.

19 febbraio, 2009: nuova recensione di debris, la potete leggere nella home page di bluesbunny, webzine inglese di musica indipendente. Ho preso 4 carote, vi assicuro che è un voto alto.

22 dicembre, 2008: Nel 2009 presumibilmente uscirà il nuovo disco, anche se alcune questioni ad esso legate mi sono ancora poco chiare. La data slitterà a seconda del grado di genuinità o complessità che vorrò dare al suono, se accetterò una forma più grezza potrebbe uscire anche prima. E poi dipende anche dalla redazione dell’artwork, oltre che dagli impegni che si infittiscono e mi impediscono spesso di lavorarci con continuità. Comunque per me sarà un passo molto importante perchè sarà il primo disco composto essenzialmente da Chitarre-bassi-batterie-percussioni, e senza quindi l’ausilio determinante di suoni virtuali.

1 dicembre, 2008: Mi sembra giusto, essendo utente di debaser (molto poco attivo ultimamente) unirmi al dolore per la scomparsa di uno dei suoi personaggi più importanti e rappresentativi (in positivo). Una sola considerazione personale: è incredibile il lavoro che svolge questa gente, un servizio di diffusione culturale aperto a tutti non remunerato e spesso anche calpestato gratuitamente. Di fronte al totale sfascio culturale italiano tristemente pubblicizzato dai mass media nazionali, questi forum e comunità di appassionati sono il vero patrimonio culturale che internet ci sta mettendo in mano (in mezzo a tanta merda). Trellheim era una di quelle persone che si impegnavano al massimo in questo senso, per una sana diffusione di opinioni, informazioni, e cultura. “È successa una cosa terribile, terribilissima: trellheim non c’è più. Malaika, questo il suo vero nome, collaborava con DeBaser da parecchio tempo. Una valanga, davvero, un numero enorme di recensioni pubblicate su questo sito sono state editate da lei; chi segue DeBaser lo sa. E sa anche che la sua presenza su DeBaser non si limitava certo all’editing. Basta scorrere le pagine del sito per leggere i suoi commenti, ovunque; moltissimi hanno avuto occasione di conoscerla in chat; i più fortunati l’hanno incontrata di persona. Era una persona sensibile, umile, schietta, generosa: sapeva come farsi volere bene e troppe persone, ora distrutte dal dolore, lo sanno. Ci piace pensare che DeBaser fosse per lei una seconda casa; non possiamo che stringerci attorno ai familiari e ai suoi cari, ai quali rivolgiamo tutto l’affetto di cui siamo capaci. Ciao Mala, è stato un piacere.”

9 novembre, 2008: Non è più possibile visualizzare il mio profilo myspace perchè l’ho cancellato.

1 novembre, 2008: Primi interventi critici su Progarchives, sito mondiale di incontro per seguaci delle sonorità progressive. Si parla sia di Debris che del primo disco Death of future men, dando curiosamente più merito al primo (de gustibus). Ringrazio per l’interessamento e l’entusiasmo chi ha scritto la recensione di Death of future men. Personalmente non posso fare a meno di guardare a questo disco con simpatia, ma allo stesso tempo occhio critico, e considerarlo eufemisticamente poco riuscito. Ora come ora un disco così non lo riscriverei, mai. Ma son contento lo stesso che possa piacere.

9 agosto, 2008: Il 23 agosto suonerò coi dunkelblau in occasione del contest nazionale di musica elettronica “Bersi la musica elettronica“, che si terrà a Torre di Mosto presso il parco fluviale Rivagranda.

15 luglio, 2008: nuova recensione di “Debris” sul numero di blow up di luglio-agosto, a cura di Dionisio Capuano. Nella rivista il mio nome è scritto sbagliato, “Lorenzo Manni”.

23 giugno, 2008: Nel caso in cui qualcuno trovasse il mio disco in vendita in qualche web-shop o merchandising di etichette discografiche è pregato di avvisarmi, in quanto fin’ora non ho autorizzato nessuno a venderlo, ed è possibile farlo solo dopo previa autorizzazione del sottoscritto, secondo anche le direttive della creative commons. In caso contrario agirò per vie legali.

4 giugno, 2008: Gli ultimi interventi critici (visualizzabili nell’apposita sezione) sono quelli di arlequins (da parte di Giovanni Carta), di tempi-duri e di movimentiprog (da parte di Giovanni Turco). Entro quest’estate entrerò in studio di registrazione per iniziare i lavori per una nuova opera che sto scrivendo in questo periodo e che probabilmente avrà una gestazione molto lunga. Per l’autunno è prevista la realizzazione di un video e qualche e la programmazione di concerti.

26 aprile, 2008: Una paio di news. La prima riguardante la prima rata di copie del disco circolanti, che hanno una tracklist leggermente diversa da quella del formato diffuso in rete, ma la modifica è stata fatta per colpa di un errore sulla stampa del disco, non è nulla di grave, una traccia è stata spostata come ghost track.

5 aprile, 2008: Il 25 aprile concerto allo zion coi Dunkelblau, come gruppo d’apertura degli ottodix. Sono uscite nuove recensioni sul nuovo disco, su ondarock e su sentireascoltare.

2 marzo, 2008: L’album è stato messo in condivisione con gli “amici” del p2p doctor, inoltre parteciperò ad una loro iniziativa che mette a disposizione dei loro utenti delle copie fisiche del disco.

28 febbraio, 2008: Stasera suonerò con Andrea Liuzza al Banale di Padova, in occasione delle semifinali del q13. Andrea Liuzza è stato selezionato per le semifinali da Enrico Veronese di Blow Up.

25 febbraio, 2008: Il chitarrista Marco Droetto “coverizzerà” una canzone del nuovo disco, “The Dawn of the young dolls”, lavorando su un assolo di chitarra e pubblicando la traccia modificata nel suo sito. Credo che sia un buon esempio di utilizzo elastico di licenze Creative Commons. Mi ha mandato una mail di richiesta, gli ho detto “Ok”. Fatto.

20 febbraio, 2008: Il disco “Debris” esce ufficialmente oggi, un pochetto in ritardo rispetto agli annunci, ma ora c’è. E’ possibile scaricarlo, ordinarne la copia fisica. Come da tradizione è stato messo su lastfm, ma se non ci credete: Debris. Verrà messo in condivisione in altri posti nei prossimi giorni. E’ tutto.

17 gennaio, 2008: “Debris” uscirà il 12 di febbraio, qui in download libero. Come già anticipato mi sto organizzando (molto lentamente) per la redazione di qualche copia fisica.

11 gennaio, 2008: suonerò il 23 febbraio in occasione della data numero zero dei dunkelblau, al Break and Beer, Pub nei pressi di Musile di Piave (VE).

7 dicembre, 2007: uscita nuova recensione del primo disco nel sito storico del progressivearlequins.

4 dicembre, 2007: Sono stato selezionato per partecipare alla fase finale di un concorso per gruppi progressive collegato all’etichetta Mellow records. Trovate qui i dettagli.

9 novembre, 2007: Segnalo l’uscita imminente del disco d’esordio del combo elettronico dal nome Dunkelblau. Loro sono Stefano Giusto e Davide Doretto, fanno un electro-pop con influenze molto eighties e per qualsiasi informazione (e per accaparrarvi il disco) potete andare nel loro sito omyspace. Ho registrato per loro dei pezzi di chitarra in due tracce che saranno appunto contenute nel disco in uscita.

4 settembre, 2007: Qualche aggiornamento. Sono uscite recensioni del primo disco su alcuni blog e su magazine musicali. Tra queste volevo segnalare la recensione su http://ruckert.splinder.com (il blog è molto bello a mio avviso, visitatelo) e quella a cura della redazione musicale di sentireascoltare. Sono in fase di produzione di un altro disco che uscirà probabilmente entro quest’anno e non so ancora come sarà distribuito. Sono inoltre in contatti con un altro musicista emergente, Andrea Liuzza, per delle possibili date invernali.

3 aprile, 2007: il disco è stato messo in condivisione nelle varie reti p2p. Sono state messe inoltre alcune tracce su Lastfm, su Vitaminic, su mycompositions (alla voce Lorenzo su mycompositions) e sul myspace. In questo primo mese di vita un ringraziamento particolare è da dare a Gabriele Micheletto and company, per il supporto davvero appassionato. Ringrazio “La Gazzetta del Pirata” per l’interessamento immediato al mio lavoro www.lagazzettadelpirata.net.  

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *